Crostata senza lattosio

La marmellata di lamponi segna nella mia infanzia la fine dell’estate. Si andava, come un rituale irrinunciabile, in un paesino appena ai piedi delle montagne. […] Quella per l’acquisto dei lamponi era l’ultima scampagnata, l’ultima gita delle vacanze estive. Poi la scuola ricominciava, con il suo carico di doveri. Così quella ricerca dei lamponi aveva il sapore dolce amaro delle belle cose che finiscono in breve e ti rimaneva quella voglia insoddisfatta addosso.

Da “Anna Karenina” di Lev Tolstoj

Il potere dei classici! Questo sentimento, che spesso ho provato, è così ben descritto che l’unica differenza con la mia esperienza è il frutto.

Questa crostata senza lattosio è morbida e fragrante. Si tratta di una ricetta (in parte rivisitata) che ho letto sulla rivista Cook – Corriere Cucina. Assolutamente da provare! E’ una pasta frolla senza lattosio buona proprio quanto quella al burro.

Per la frolla all’olio Evo: 

  • 2 tuorli
  • 1 uovo
  • 80 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di olio evo
  • 200 gr di farina integrale
  • 100 gr di farina 00
  • 20 gr di fecola di patate
  • 2 gr di lievito per dolci
  • un pizzico di sale

Con la planetaria o con delle fruste elettriche montate i tuorli e l’uovo con lo zucchero. Aggiungete l’olio a filo. A mano, amalgamate lentamente le polveri setacciate ed il sale. Formato un panetto e stendete la pasta fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro. Dal momento che la crostata è all’olio vi consiglio di utilizzare della carta da forno per foderare lo stampo. Tagliate via la parte in eccesso sui bordi e farcite con della confettura di fragole o altra confettura a piacere. Decorate con le classiche strisce. Cuoce per circa 35 minuti a 170°.

Nicla