Migliaccio napoletano

Il migliaccio napoletano è una torta molto semplice dalla consistenza cremosa. Di solito viene preparato durante il periodo di carnevale. Vi propongo la mia versione al miele di fiori d’arancio e zucchero di canna!

Il miele è il dolcificante naturale più antico al mondo. Per essere di buona qualità deve essere almeno in parte cristallizzato, questo poiché, il miele dopo un certo periodo ti tempo che viene confezionato, non è in grado di mantenere un aspetto al 100% liquido. Molti sono stati gli scandali di mieli addizionati a sciroppo di glucosio. E’ bene preferire sempre miele mono-origine e soprattutto biologico. Purtroppo le api sono insetti che stanno soffrendo fortemente la minaccia dei cambiamenti climatici e delle monocolture. Ogni volta che impollinano fiori su cui sono stati spruzzati pesticidi chimici queste si ammalano e muoiono, e dalla loro opera di impollinazione dipendono tantissime varietà di frutta e verdura.  Se le api muoiono chi impollinerà le colture? In diverse università del mondo i ricercatori fanno studi sulle api-robot, che potrebbero essere utilizzate principalmente nelle serre. Ha un potere dolcificante superiore al saccarosio, ed è possibile quindi utilizzarne meno, inoltre mantiene i prodotti da forno tipo pan di Spagna e plumcake umidi più a lungo.

Occorrono:

  • 500 ml di latte
  • 120 gr di semolino
  • 20 gr di burro
  • 50 gr di miele di fiori d’arancio
  • la buccia grattugiata di un’arancia biologica
  • un pizzico generoso di cannella in polvere
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 4 uova
  • 250 gr di ricotta di pecora

In un pentolino riscaldate il latte ed il semolino, mescolate e quando otterrete una consistenza cremosa spegnete il fuoco ed aggiungete il burro, il miele, la buccia grattugiata di un’arancia biologica e la cannella. Lasciate raffreddare. Nel frattempo montate con l’aiuto di un frullatore elettrico le uova con lo zucchero di canna. Appena otterrete un composto spumoso aggiungete la ricotta. Unite infine il primo composto ormai raffreddato. Imburrate ed infarinate con un po’ di semolino una teglia di circa 22 cm e cuocete il migliaccio per circa 45 minuti in forno preriscaldato a 175°.

Nicla