Pane alle olive con Li.Co.Li

Il lievito madre richiede tempo e cura, ma se siete amanti del pane fatto in casa e dei prodotti lievitati in generale vi assicuro che il risultato sarà superiore ad ogni aspettativa! Ho deciso di iniziare questo capitolo dedicato al lievito madre con questo irresistibile pane alle olive con Li.Co.Li.

Occorrono:

  • 100 gr di lievito di pasta madre liquido
  • 330/350 gr di acqua tiepida
  • 200 gr di farina manitoba
  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di farina integrale
  • 5 gr di zucchero
  • 10 gr di sale
  • olive verdi o nere in salamoia q.b

Per il pane alle olive occorre un lievito di pasta madre liquido rinfrescato e lasciato fermentare a temperatura ambiente per circa 10 ore, che vi consiglio di preparare la sera verso le undici, in questo modo il lievito sarà pronto per le nove del mattino.

Unite il lievito madre nella ciotola della planetaria con 300 gr di acqua tiepida e cominciate (con il gancio) ad aggiungere la farina e lo zucchero poco per volta. Appena l’impasto avrà preso corda lasciatelo puntare per circa un’ora a temperatura ambiente. Il quantitativo d’acqua dipende dal tipo di farina che utilizzate e da quanta ne riuscirà ad assorbire. Regolatevi guardando e toccando l’impasto.

A questo punto aggiungete il sale (sciolto in 10 gr di acqua). Con l’aggiunta del sale l’impasto diventa più asciutto ed elastico.  Fate riposare l’impasto per un’alta ora e poi cominciate a dare le pieghe all’impasto ogni ora per 2 volte. Le pieghe di rinforzo aiuteranno a dare struttura al pane. Bisogna allungare e ripiegare su se stesso l’impasto per un totale di circa 4 pieghe ogni volta.  A questo punto fate riposare l’impasto in frigorifero fino al mattino seguente.

Il giorno dopo con l’aiuto di un raschietto dividete l’impasto in due parti uguali, formate due pagnotte inserite le olive e date l’ultima piega. Lasciatele riposare tra due canovacci spolverati di farina. L’impasto sarà pronto per essere infornato quando raddoppierà il proprio volume iniziale. Per capire se l’impasto è pronto potete affidarvi alla famosa prova della fossetta. Se premendo col dito sulla superficie dell’impasto l’impronta del dito sparisce subito allora non è ancora pronto, se l’impronta resta allora è lievitato troppo, se l’impronta resta per un istante e poi risale allora è pronto per essere infornato.

Preriscaldate il forno a 240°. Posizionate un contenitore con dei cubetti di ghiaccio sul fondo del forno. Lasciate cuocere il pane alle olive per circa 35 minuti, poi abbassate la temperatura a 190° e continuatelo a cuocere per altri 15 minuti circa, finché la crosta non vi sembrerà bella dorata. Se avete una pentola in ghisa per il pane questa vi agevolerà la cottura. In questo caso lasciate il coperchio per i primi 35 minuti e poi continuate a far cuocere il pane senza. Quando il pane sarà pronto fatelo raffreddare per circa 30 minuti su di una griglia prima di tagliarlo.

Nicla